Spazzolini elettrici: scegliamo il modello giusto

Uno scorretto utilizzo dello spazzolino può portare all’insorgenza di problematiche di bocca e denti.
L’eccessivo spazzolamento può infatti tradursi in una pulizia inefficace, portando a volte anche ad episodi di sanguinamento gengivale.
A questo proposito, sono in tanti a chiedersi se lo spazzolino elettrico sia più efficace di quello manuale.
Vediamone dunque il funzionamento ed analizziamo le differenze tra le due tipologie.

Educazione all’uso dello spazzolino: il primo compito del nostro dentista

Un’adeguata tecnica di pulizia, unita al giusto tempo impiegato per la pulizia giornaliera sono le condizioni cardine per una corretta igiene e salute del cavo orale.

Purtroppo non è sufficiente un buon spazzolino per assicurarsi una perfetta salute di denti e gengive. E’ infatti necessario imparare ad utilizzare in maniera ottimale lo spazzolino, sia esso manuale o elettrico.
Durante le sedute di igiene dentale – l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani ne consiglia vivamente almeno una all’anno –  il dentista dovrebbe illustrare al paziente i corretti movimenti da compiere, così da pulire in maniera ottimale denti e bocca.

Una volta acquisita la tecnica corretta, è importante scegliere il giusto spazzolino, che sia manuale o elettrico.

Come funziona lo spazzolino elettrico

Lo spazzolino elettrico è uno piccolo apparecchio alimentato a batteria. La sua testina oscilla automaticamente con una frequenza da noi programmata. Questa è solitamente di proporzioni più modeste rispetto a quelle di cui i tradizionali spazzolini sono dotati.

Veniamo al funzionamento. L’apparecchio effettua un numero di oscillazioni comprese tra le 5.000 e le 30.000: questa frequenza ci assicura una pulizia mediamente più efficace di quanto non avvenga con l’uso dello spazzolino manuale.
Basta mettere la pasta dentifricia sulla testina ed accenderlo, appoggiando lo spazzolino sulla superficie dei nostri denti. Saremo noi a direzionarlo nella zona che necessita di maggior igiene, sempre osservando la massima delicatezza.

I vantaggi dello spazzolino elettrico

  • Rimuove fino al 100% in più di placca.
    Le testine circolari del nostro spazzolino elettrico avvolgono il dente per una pulizia superiore, riscontrabile dopo poche settimane.
  • Maggior protezione delle gengive.
    Molti modelli includono una spia visiva dedicata al controllo della pressione di spazzolamento: questo segnala se stiamo spazzolando con troppa energia.
  • Basso consumo.
    Molti spazzolini sono dotati di batterie all’avanguardia agli ioni di litio: queste sono pensate per durare molti giorni.
  • Alcuni modelli includono funzioni avanzate, come il timer professionale. Questa funzione indica la durata ideale di ogni spazzolamento.
Attenzione: anche se si tratta di un apparecchio elettrico, dovremo comunque avere cura delle stesse nozioni di igiene che applichiamo quando ci puliamo con lo spazzolino tradizionale. Sarà pure elettrico, ma non fa tutto da solo! Volete scegliere i migliori spazzolini elettrici? Visitate www.guidaspazzolini e scegliete il modello giusto del momento, recensioni, voti ed opinioni.

 

admin